Tel e Fax: +39 02 90844810
E-mail:



Ricerca & Sviluppo > Cartucce Tecniche

Ricerca & Sviluppo: Cartucce Tecniche

Over 60

Calibro: 12/70 mm
Grammi: 36 gr.
N° Piombo: 0-3-5-7
Tipo Cartuccia: T.4
Colore Cartuccia: Nero

Questo prodotto, frutto della nostra grande esperienza nel campo delle cartucce a lunga distanza, ci permette di realizzare dei “fuori-tiro” ad oggi insperati. Di fatti l’apertura ritardata di questa cartuccia, avviene appena dopo la massima distanza che ci può permettere una cartuccia caricata con metodo tradizionale. A sessanta metri si è ancora in grado di acquisire la mira di un selvatico in movimento, e noi con questa cartuccia vi garantiamo una proiezione del tiro dai sessanta ai novanta metri.


Over 100

Calibro: 12/70 mm
Grammi: 35 gr.
N° Piombo: 0-3-5-7
Tipo Cartuccia: T.4
Colore Cartuccia: Trasparente

Cartuccia ormai storica, ha creato in Italia il mito delle cartucce a lunga distanza. La sua grande forza che spinge le rosate oltre i cento metri, con un tiro utile che supera i centoventi metri, celebra ogni anno un successo di vendite in Italia e all’estero, denotando le sue grandi caratteristiche di qualità e costanza.


Palla Paradoss

Calibro: 12/70 mm
Grammi: 30 gr.
N° Piombo:
Tipo Cartuccia:
Colore Cartuccia: Trasparente

La sezione frontale del Paradoss è, nel calibro 12, cmq 1,8 contro cmq 2,65 dei calibri nominali. Dovrebbe quindi essere classificato tra i sottocalibrati. Ma la mancanza di sabot, il diametro massimo pari al calibro nominale (18,4 mm) ed il peso di quasi 31 grammi ne fanno un vero “paradosso”, che si avvantaggia dei caratteri di entrambe le categorie di proiettili.

La differenza di diametro tra il nucleo della palla e l’anima del fucile è compensata da una serie di denticoli che assicurano il centramento nel bossolo e nella canna.
Il governale non è costituito dalla classica borra fissata alla palla, bensì da una robusta base alettata in tecnopolimero solidale al piombo.

Grazie all’elevata densità sezionale ed allo scarso attrito in canna, il Paradoss raggiunge notevole velocità alla bocca, ma soprattutto una elevatissima velocità residua.

A 100 metri questa palla è ancora ultrasonica e, dato il peso, a questa distanza sviluppa un’energia in grado di abbattere pulitamente anche i capi più grossi.

L’ogiva piatta favorisce l’affungamento all’impatto e consente una grande cessione di energia anche in presenza di ferite transfosse.

Alla normale distanza di tiro (30 metri) la velocità del Paradoss è ancora di circa 440 ms con un’energia che sfiora i 3000 joule. A questa distanza la sua caduta di traiettoria è di appena 19 mm.



 1

Provalo!

Provalo!

Provalo!

Sed adipiscing venenatis libero. Morbi at enim. Ut eget mi. Maecenas blandit viverra orci. Proin et dolor. Nam id nisi eu metus commodo congue. Nulla tincidunt odio a eros.quam et enim.